Francia e altrove. Video sul web di chi esercita lontano dall’Italia

La periodica valutazione delle statistiche riguardanti i visitatori di meditinfrancia.wordpress.com permette di vedere il crescente interesse del blog in Francia, ma anche in Italia e in Spagna.

Recentemente, alla fine di aprile, ha avuto luogo la conferenza nazionale del Segretariato Italiano Giovani Medici dove sono state affrontate le diverse problematiche e dove sono stati trattati i molteplici aspetti di quella che è la realtà ospedaliero-universitaria italiana sia in ambito formativo, ma anche per quanto riguarda la responsabilizzazione e la remunerazione degli specializzandi. Discussioni e dibattiti hanno coperto vari argomenti ponendo l’accento sulle metodologie e sui mezzi d’istruzione e formazione degli specializzandi “si specialità” e di quelli di vocazione orientata piuttosto verso la medicina generale.

Per un blog come meditinfrancia, uno degli aspetti forse più interessanti  di questa piattaforma congressuale è stato l’intervento di alcuni medici che hanno lasciato l’Italia, per cercare altrove una collocazione professionale più qualificante e soddisfacente rispetto a ciò che offre il sistema italiano. Gli organizzatori hanno introdotto, nel corso della conferenza, dei contributi video che illustrano le rispettive esperienze personali di coloro che li hanno prodotti. Ogni medico descrive i punti che ritiene più importanti da sottolineare, parlando della realtà dove opera. Ognuno di essi si esprime secondo l’approccio che preferisce e che giudica più consono alla sua esposizione.

È per dare rilievo a questa iniziativa e per spingere i medici italiani in Francia, ma anche i colleghi che da altri Paesi seguono meditinfrancia.wordpress.com, a prendere conoscenza di questo confronto di realtà “straniere”, che meditinfrancia propone il link diretto verso questi contributi filmati.

Lo scopo di promuovere questo link è quello di sensibilizzare ulteriormente i giovani specialisti e i giovani specializzandi italiani al confronto con altre situazioni, per avere almeno un’iniziale idea di “come funziona”, per chi decide di partire, ma anche per aggiungere ulteriori spunti a coloro che restano e che decidono di tentare di cambiare le cose, mantenendo uno sguardo sul mondo, comparando diverse realtà e diversi punti di vista in una sola pagina del web…

http://www.giovanemedico.it/index.php?option=com_content&view=article&id=1121:ii-conferenza-nazionale-sigm-video&catid=122:eventi-sigm&Itemid=188

Annunci

“Fiera dell’ospedale” a Parigi

Dal 22 al 25 maggio, alla Porte de Versailles a Parigi si terrà HOPITAL EXPO 2012.

Si tratta di una “fiera dell’ospedale”, promossa dalla Fédération Hospitalière de France, dove per quattro giorni saranno riuniti circa 650 società, associazioni e industrie che intervengono quotidianamente nella realtà ospedaliera pubblica francese. Sono attesi circa 25000 visitatori, che potranno prendere conoscenza delle ultime innovazioni della realtà ospedaliera nazionale, assistendo e partecipando ai numerosi dibattiti previsti. In tale occasione saranno promossi scambi d’opinioni e tavole rotonde per discutere sulla situazione dell’ospedale pubblico in Francia e in Europa, promuovendo confronti per analizzare la necessità di sostenere una visione europea della sanità pubblica.

Oltre a ciò che può interessare direttamente il medico, HOPITAL EXPO 2012 presenta tutto quello che entra in gioco nella vita giornaliera di un nosocomio, dalla restorazione all’amministrazione, dalla logistica ai sisitemi informatici.

Dal punto di vista degli operatori della sanità in particolare, saranno esposte le ultime innovazioni riguardanti le specialità a contenuto tecnico e tecnologico come la diagnostica per immagini, l’anestesia, la chirurgia, l’attività di laboratorio, ecc.

Per quanto riguarda la gestione degli spazi, molto è dedicato alle novità in termini di supporti relativi all’ambiente lavorativo, in relazione al miglioramento del confort e dell’ergonomia. Ciò a vantaggio dei degenti ma anche dei professionisti.

Il concetto di curare particolarmente il dipendente ospedaliero è un fattore importante. Molti medici italiani in Francia hanno sicuramente approfittato delle palestre in diversi ospedali sia parigini, sia periferici, sfruttando i rari momenti morti della professione per fare dello sport restando all’interno del nosocomio e quindi sempre disponibile. Per non parlare degli asili per i figli dei dipendenti, sempre all’interno degli ospedali. E’ una pratica che ricorda forse una filosofia all’americana e che da i suoi frutti.

Per coloro che fossero interessati, il sito è http://www.hopitalexpo.com. Sulla pagina principale trovate il link “votre badge gratuit”, con cui potete ricevere via mail il pass per l’evento.